Drymades, mini guida alla spiaggia più cool d’Albania

Immaginate una larga e lunga spiaggia di sabbia chiara e ciottoli bianchi, sdraio di legno con materassini colorati, ombrelloni di paglia, mare limpido e dal colore intenso, grandi ulivi, locali alla moda, beach bar, fast food, pizzerie, camping, hotel, bungalow e market con prodotti locali. Ok questa è Drymades, una spiaggia che è un microcosmo dove potrete passare delle splendide e indimenticabili vacanze. 

Non sto esagerando, le vostre vacanze a Drymades vi rimarranno nel cuore e non vedrete l’ora di tornarci.

Ecco alcune indicazioni su come vivere al meglio la spiaggia più richiesta d’estate!

Come arrivarci

Drymades non è un vero e proprio paese ma è una località nei pressi di Dhermi (tra Valona e Himarë). Se avete un’auto ci arriverete dalla statale, svolterete inizialmente in direzione Dhermi e poi di nuovo a destra al bivio dove ci sono alcuni cartelli pubblicitari di hotel e il negozio del parrucchiere da uomo (Berber). Lo vedrete sicuramente, innanzitutto perché è un concetto di negozio molto diverso dal nostro e poi perché ha in vetrina una grande foto di Justin Bieber!

A questo punto seguite la strada che si snoda in diverse curve e tornanti fino a raggiungere il mare.

Se invece arrivate con i mezzi, quindi bus per Himarë, vi dovrete far lasciare sulla statale allo svincolo per Dhermi e da lì vi verranno incontro sicuramente uno o più taxisti che per 500/700 lek (3,5/5 euro) vi porteranno a Drymades. Comunicategli il posto dove alloggerete e vi lasceranno lì davanti.

Destra o sinistra, da che parte state?

Non è una questione politica ma una questione di gusti; preferite la vita mondana con giovani, musica, locali, hotel e ristoranti o siete più per il relax e la quiete immersi nella natura con sottofondo di cicale e onde del mare?

La rotonda che vi accoglie alla fine della discesa, divide la Drymades vivace e animata – a sinistra – da quella silenziosa e selvaggia – a destra – ma nessuno vi vieta di oltrepassare i confini e surfare da una parte all’altra, anzi è proprio quello che vi consiglio di fare!

Dove alloggiare

Il bello di questa località è che, in poco spazio, potrete trovare strutture di ogni tipo e di ogni prezzo.

Hotel a 5 stelle con tutti i comfort e spiaggia privata come il Morina Palace a 150/180 euro la stanza doppia in agosto, hotel più modesti con camere confortevoli e miniappartamenti come lo Ionian Hotel che offre, ad esempio, una quadrupla a 126 euro a notte colazione compresa, sempre in agosto.

[Best_Wordpress_Gallery id=”3″ gal_title=”Morina hotel”]

Un’ottima scelta per la posizione, per la qualità del servizio e per il prezzo, è l’hotel Summer Dream, situato all’estrema destra della spiaggia, la zona più tranquilla e silenziosa. L’hotel a 3 stelle offre una visuale unica su tutto il golfo e una spiaggia privata nell’angolo di mare forse più bello di tutta questa porzione di litorale. Prezzo: camera doppia a fine agosto con colazione, 63 euro a notte.

Se ai muri preferite il legno e gli spazi verdi, l’Altea Beach Logdes fa al caso vostro. Bungalows bianchi in legno che possono ospitare fino a 4 persone, situati tra alberi di ulivo e prato verde dove potrete rilassarvi sull’amaca o sulle sdraio. I bungalow hanno bagno, aria condizionata, wifi nelle aree comuni del resort. Manca la cucina ma non temete, il resort è dotato di un ottimo ristorante! Prezzi: 110 euro per due persone in agosto.

L’ultima soluzione è quella che preferisco, ovvero il camping ma quello vero, con poche tende in mezzo agli alberi, la corrente nella zona comune, il bar che diventa un punto di ritrovo per conoscere persone nuove e di altre nazionalità, la spiaggia a 3 metri. Niente animazione, piscina o risveglio muscolare, qui il contatto con la natura è garantito così come il rispetto del silenzio alla sera e alle prime ore del pomeriggio. Costo: 10 euro a notte a persona, tenda compresa, nel senso che se non avete una tenda vostra, o non volete partire carichi, qui tutti i campeggi sono forniti di tende per 2/3 persone con materasso di gommapiuma, cuscini, federe, lenzuola e coperte. A Drymades ce ne sono diversi, i migliori situati nella parte destra della spiaggia.

Il mio preferito è l’Eco Camping accanto all’Altea Beach Lodges; semplicità estrema, sottofondo di cicale, mare sempre a vista, bar, gestione giovane e accogliente e ottimo caffè!

Se invece avete un camper troverete uno spazio anche per il vostro mezzo o nei camping o direttamente sulla spiaggia appoggiandovi poi al campeggio per il bagno e i rifornimenti.

Ultima, estrema, soluzione: campeggio libero in spiaggia. L’Albania è uno degli ultimi posti dove è concesso, ovviamente dovrete trovare uno spazio che non interferisce con le strutture e dovrete essere rispettosi dell’ambiente e delle persone che vi stanno accogliendo.

La spiaggia

Amanti della spiaggia attrezzata, questo è il vostro paradiso. Si va da quella più semplice con sdraio e ombrelloni provenienti dai nostri bagni romagnoli e liguri a quelle con i caratteristici ombrelloni fatti di rami intrecciati e belle sdraio di legno con sopra morbidi materassini colorati. Ma la vera goduria a cui non saprete resistere, sono gli eleganti e raffinati baldacchini dalle tende svolazzanti e dai grandi cuscini che fanno tanto Caraibi!

I prezzi giornalieri, a differenza di quello che ci si può aspettare, sono davvero contenuti, si va infatti dai 500 lek per 2 sdraio e un ombrellone, fino ai 2000 lek (15 euro) per il letto matrimoniale con baldacchino.

Se invece amate sentirvi liberi e la spiaggia attrezzata vi va stretta, troverete ampio spazio per ombrellone e asciugamano un po’ lungo tutta la spiaggia, e se alla sera vorrete lasciare l’ombrellone piantato per il giorno dopo, non preoccupatevi, nessuno ve lo toccherà!

Cosa si mangia?

Insalate varie, primi e secondi a base di ottimo pesce fresco, carne alla griglia, sufflaqe, pizza, piatti tradizionali, sandwich, crepes dolci e salate.

Il consiglio: provare ogni giorno un posto e una tipologia di cibo diverso.

I miei preferiti: Summer Restorant per fritto di calamari e dessert, Fast Food Pizzeri Dream Rooms Vila Plazh per il sufflaqe, Monkey Beach per carne alla griglia, salçe kosi e insalata, Altea Restorant per colazione e primi allo scoglio, le due creperie vicino alla rotonda per crepes e petula.

Come ci si diverte a Drymades

Come indicato alcuni paragrafi fa, la vita notturna di Drymades si concentra principalmente sulla parte a sinistra della rotonda. I locali sono tutti all’aperto e in prossimità della spiaggia. Il Country attirerà la vostra attenzione per primo; luci colorate, musica ad alto volume e tanta gente che chiacchiera e si muove a ritmo delle hit del momento con un bicchiere in mano, poco più avanti sarà il ritmo e un’ambientazione che ricorda Cuba a chiamarvi, siete arrivati al Noli’s, locale soft molto carino, con sedute comode e adatto per un cocktail in buona compagnia. Altri due locali molto carini e alla moda ottimi per una birra tra amici, li trovate in prossimità della rotonda.

[Best_Wordpress_Gallery id=”4″ gal_title=”Nolis”]

Sulla spiaggia invece è il Pepperon the beach il locale più famoso e frequentato che anche quest’anno sarà location del Turtle Fest, la tre giorni di musica elettronica con DJ internazionali, che si tiene il primo week end di agosto. Il festival è un evento atteso da parecchi giovani che arriveranno a centinaia da tutta Europa e Balcani.

Locali a parte, il mio intrattenimento serale più appagante è guardare il cielo; qui è così bello e pieno di stelle che sembra dipinto, si vede persino la via lattea!

La chicca: in fondo a destra, da parte al Summer Hotel Restorant, c’è un passaggio che conduce ad un’altra piccola, graziosissima spiaggia accessibile, da quest’anno, con una scaletta di legno. Qui la quiete è assicurata ma se cercate ancora più tranquillità e isolamento, andate in fondo a questa spiaggia, arrampicatevi sulle rocce e seguite il sentiero (serve un minimo di agilità); arriverete ad una spiaggia ancora più piccola, stupenda e quasi deserta.

6 pensieri su “Drymades, mini guida alla spiaggia più cool d’Albania

  1. Stefy dice:

    Grazie mille delle informazione..Io e la mia famiglia saremo a vlore in vacanza da domenica. Quanto dista Drymades ?Abbiamo noleggiato un’ auto.

    • Sara Perico dice:

      Ciao Stefy 😊
      Un’ora e mezza/due, dipende dal traffico che in questi giorni è bello intenso! Da Vlora dovete seguire per Saranda fino a Dhermi e poi segui le indicazioni che ho messo nel post.
      Buon viaggio!

  2. Dario Stocca . dice:

    Ciao Sara.
    Io mia moglie e 2 amiche andremo in Grecia a meta’ settembre. Il tuo sito ci ha’ fatto decidere di passare x Albania.
    Prenderemo Ferry Trieste Durazzo poi in auto fino a Saranda . Sosteremo x vedere luoghi da te indicati.
    Sai darmi qualche notizia sul traghetto ? Le condizioni sono accettabili?
    Pensavo di passare, se le strade sono discrete , per Buthrotum e poi passare il confine.
    Che ne pensi?
    Grazie per le notizie che ci dai
    Ci risentiamo.
    Ciao

    • Sara Perico dice:

      Ciao Dario,
      scusami per il ritardo ma c’è stato un problema tecnico e non ho ricevuto notifica del tuo messaggio… spero di essere ancora in tempo!
      Allora, premetto che non conosco la tratta Trieste Durazzo, ho fatto la Ancora Durazzo e la Brindisi Valona. Non ho un bel ricordo di nessuna delle due a dire il vero, le navi sono vecchie, l’organizzazione è scadente e ci sono spesso disagi, soprattutto in alta stagione. Tant’è che questo giro sono tornata in bus!
      Tra Durazzo e Saranda avrete diverse località da visitare, sia sul mare che nell’entroterra, ma proprio tante! Poi si, passate da Butrinti perché ne vale la pena e se avete ancora del tempo e voglia di guidare, addentratevi verso Gjirokaster e Permet, potreste passare il confine verso Korça ma vi si allungherebbe parecchio, quindi dopo aver visto le due località che ti ho indicato, tornate indietro verso Saranda e poi procedete per la Grecia… che bel giro!
      Fammi sapere come va!!! 🙂

Commenti chiusi