body

Itinerario di 6 giorni tra le meraviglie di Tirana e dintorni

Vacanze in Albania itinerario Tirana

La scorsa settimana, durante il mio consueto intervento radiofonico nel programma “Il Viaggio” di Beppe Sorbara che va in onda ogni sabato dalle 19 alle 20 su Radio Stonata, mi sono sbizzarrita dando agli ascoltatori un avvincente itinerario di 6 giorni e 5 notti che si sviluppa nei dintorni di Tirana e che va a toccare alcune località che non vengono quasi mai prese in considerazione nei viaggi organizzati ma che, a mio parere, meritano tantissimo!

Il periodo migliore per questo itinerario è la primavera o l’autunno, prevede il noleggio di un’auto, tre notti a Tirana, una a Durazzo e una a Lezhë.

1° GIORNO | TIRANA

In base all’orario di arrivo potrete decidere quanto tempo dedicare per visitare Tirana. Se riuscite ad essere in città già nelle prime ore del mattino vi consiglio questo tour guidato che vi farà entrare subito nell’anima del paese, si tratta infatti di un itinerario che va a toccare i luoghi che più ci ricordano e ci parlano del periodo comunista, unito ad una piacevole esplorazione di quelli che sono i sapori e le usanze tradizionali in fatto di street food. Non pensate però che si tratti di una gita triste e noiosa, anzi, rimarrete fortemente colpiti ed emozionati da questo tour e avrete la possibilità di conoscere fatti storici di grande interesse e rilevanza anche per noi italiani.

Se invece avrete solo il pomeriggio a disposizione, ecco un’altra idea di itinerario nel centro della capitale albanese che potrete fare in autonomia e che troverete comunque apprezzabile e completo.

Vacanze in Albania, itinerario bunker in Tirana

Vacanze in Albania, itinerario I love Tirana

Vacanze in Albania, itinerario Piramide di Tirana

2° GIORNO | DAJTI

Il secondo giorno lo potrete passare a Dajti, la montagna che veglia su Tirana. Si può raggiungere sia con l’auto che con la funivia, senza ombra di dubbio questa seconda opzione è quella che vi consiglio poichè la salita, della durata di circa 15 minuti, vi emozionerà tantissimo, parola mia!

Per arrivare al punto di partenza della funivia vi potrete servire di un taxi che, dal centro della città vi costerà 5/7 euro, oppure prendendo il bus blu linea Qender-Porcelan scendendo all’ultima fermata (Teleferiku). Il biglietto dell’autobus costa 40 lek e si paga direttamente sul mezzo.

La teleferica è aperta tutti i giorni tranne il mercoledì, dalle 9 alle 21 in primavera ed estate e dalle 9 alle 19 in autunno ed inverno, il costo di un viaggio andata e ritorno è di 800 lek (6 euro). Tutte le info le potete leggere sul sito ufficiale Dajti Ekspres dove troverete anche indicazioni sul ristorante Ballkoni Dajtit, sul Bar roteante panoramico (ci dovete andare assolutamente!) e sulla moltitudine di attività che si possono fare nel parco nazionale del monte Dajti tra cui il cycling (Ricordate l’avventura che feci con mia sorella e Albania Off Road Cycling?).

3° GIORNO | KEPI I RODONIT

Da oggi fino alla fine della vacanza vi servirà l’auto che potrete noleggiare direttamente in città a 25/30 euro al giorno. Potreste prenderla fin dal primo giorno direttamente in aeroporto ma lo sconsiglio perchè Tirana è molto trafficata, la guida è indisciplinata e il parcheggio impossibile, quindi meno si guida in centro, meglio è!

Questo giorno sarà interamente dedicato al mare e alla natura, quindi preparatevi abbigliamento comodo e a strati, scarpe sportive e pranzo al sacco poichè a Kepi i Rodonit si va per stare in totale sintonia con la natura e, a parte un bar presente sulla spiaggia nei pressi del parcheggio, non troverete nessun altro negozio o locale.

Kepi i Rodonit è la punta di un suggestivo promontorio ricoperto da una folta vegetazione e alto 25 metri, che si insinua nel mare adriatico. Ci si arriva seguendo il percorso che vedete qui sotto; si tratta di una sessantina di km da Tirana che percorrerete in più o meno di un’ora e mezza senza contare le pause che sicuramente farete per ammirare lo strepitoso panorama che si aprirà davanti ai vostri occhi.

Vacanze in Albania, Itinerario: Percorso stradale per raggiungere Kepi i Rodonit da Tirana

Vacanze in Albania, itinerario per Kepi i Rodonit

 

Una volta raggiunto il promontorio lascerete l’auto nei pressi della chiesa di Sant’AntonioKisha e Shën Antonit, e della relativa spiaggia dove potrete ammirare la quiete dell’adriatico, osservare una moltitudine di bunker e, se sarete fortunati, troverete alcuni cavalli che mangiano oziosamente l’erba sulla spiaggia.

Dopo una breve pausa potrete iniziare il cammino verso la punta del Capo seguendo il sentiero per circa 1,5 km fino a raggiungere i resti della fortezza Kalaja e Rodonit, il castello che Skanderbeg fece costruire nel 1450 per difendere la sua amata patria dagli attacchi provenienti dal mare. Fermatevi fino all’ora del tramonto, sarà un’esperienza favolosa che vi accompagnerà fino a Durazzo, dove vi fermerete per la notte dopo una cena a base di pesce in uno dei tanti ottimi ristoranti sul mare.

Vacanze-in-Albania-itinerario-Kepi i Rodonit

Vacanze-in-Albania-itinerario-Kepi i Rodonit

Vacanze-in-Albania-itinerario-Kepi i Rodonit

4° GIORNO | KRUJE

Durazzo è una città di mare che offre anche alcuni luoghi di particolare interesse, per questo vi consiglio di passarci la mattinata passeggiando sul lungomare e visitando l’anfiteatro romano, il museo archeologico e la piazza dove sorge la grande e bella Moschea di Faith.

Prima di pranzo vi sposterete verso Krujë, città medievale storica simbolo della resistenza albanese contro l’avanzata ottomana. Qui potrete gustare piatti tipici della tradizione locale in uno dei tanti ristoranti presenti nella parte più vecchia della città. Dopo pranzo potrete visitare l’antico Pazar con souvenir, abiti tradizionali, strumenti musicali e oggetti di prezioso artigianato locale ed entrare nelle mura della cittadella storica dove si trovano i resti del castello e il Museo Etnografico.

Krujë si trova a 600 metri sul livello del mare e vanta un tramonto particolarmente bello, vi consiglio quindi di rimanere nella cittadina fino a quando il cielo si tingerà di rosa e arancio e rimettervi alla guida prima che faccia completamente buio. In circa un’ora e mezza arriverete a Lezhë dove cenerete e vi fermerete per la notte.

 

5° GIORNO | LEZHË E MRIZI I ZANAVE

Situata a soli tre km dalla costa adriatica e attraversata dal fiume Drin, Lezhë è una città dall’importanza storica ultimamente riscoperta come meta turistica. Poco distante dal centro, su una collina da cui si gode una spettacolare vista sulla costa, si trova la fortezza di origine ottomana di cui ne potrete ammirare le rovine durante la mattinata.

Vacanze in Albania Lezhë

Ma il vero motivo per cui vi troverete a Lezhë è per andare a pranzare all’agriturismo Mrizi i Zanave considerato il miglior ristorante di tutta Albania. La particolarità di questo locale è di utilizzare materie prime biologiche di stagione, di propria produzione e di elevatissima qualità. La genialità del cuoco Altin Pregna risiede nell’aver esaltato i piatti della cucina tradizionale albanese riprendendo i sapori più antichi e presentandoli in una veste moderna e creativa.

Sarà una giornata all’insegna dei piaceri della terra che vi potrete godere fino a tardo pomeriggio quando farete rientro a Tirana, giusto in tempo per un paio di drink al Blloku, il quartiere dei locali e della vita notturna.

6° GIORNO | RIENTRO

É ora di fare rientro in Italia dopo un tranquillo risveglio e una lenta colazione. Momenti di relax dove potrete ripercorrere con la mente le giornate precedenti, magari riguardando le tante foto scattate nelle diverse località visitate.

Il resto della mattinata sarà dedicata ai preparativi per la partenza tra la riconsegna dell’auto, il trasferimento all’aeroporto e il saluto a questo bellissimo paese!

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti invito ad iscrivervi alla newsletter di Vado in Albania per restare aggiornato su viaggi, tour, destinazioni da scoprire e offerte!


*leggi qui l’informativa per il trattamento dei dati personali