In montagna in Albania, un tour di 5 giorni dal sapore autentico

Vacanze in Albania, Epifania in Montagna

Epifania in montagna in Albania è un tour studiato appositamente per far conoscere diversi aspetti dell’Albania. Comprende la visita di 4 città molto differenti tra loro: Tirana, Korça, Dardhë, Durazzo, ed è adatto a tutti.

Era una fresca e soleggiata giornata di metà agosto quando, insieme allo staff di Vado in Albania, abbiamo pianificato questo itinerario da proporre per il periodo dell’Epifania. Ci trovavamo a Dardhë, seduti attorno ad un tavolo di legno, con la vallata sotto ai nostri occhi, stuzzicando dolcetti e frutta e sorseggiando vino dolce e frizzante; le condizioni ideali per produrre idee brillanti!

Epifania in montagna in Albania | frutta fresca, frutta secca, dolcetti e vino bianco... così lo staff di Vado in Albania produce idee!

Tengo particolarmente a questo tour, un po’ perché è nato in un bellissimo momento di condivisione e un po’ perchè va a toccare due località che amo, Korça e Dardhë e che ho avuto il piacere di visitare più volte. Entrambe, oltre a trovarsi in una zona del paese molto bella dal punto di vista naturalistico, racchiudono lo spirito dell‘Albania del sud e nonostante il turismo in crescita, continuano a mantenere viva e forte la loro autenticità.

L’itinerario, della durata di 5 giorni e 4 notti (si parte il 3 gennaio e si rientra il 7, subito dopo l’Epifania), prevede in tutto tre spostamenti due dei quali dureranno alcune ore, ma anche il tempo passato in auto è da considerarsi parte integrante del tour poichè attraverseremo caratteristici villaggi dell’entroterra e godremo della vista di paesaggi incredibilmente belli. A seconda del numero dei partecipanti, ci sposteremo con i nostri mezzi o con quelli pubblici, in ogni caso sono previste delle soste.

Epifania in montagna in Albania | Panorama di montagna che si vede dalla strada che porta da Tirana a Korça

Per quanto riguarda la lingua, come ho già indicato in altri articoli, buona parte delle persone capiscono e parlano l’italiano, in ogni caso potrete stare tranquilli poichè nel team di Vado in Albania c’è chi parla perfettamente sia la lingua madre che l’italiano e io stessa sto prendendo lezioni per imparare l’albanese.

Ma entriamo nel vivo del programma.

PRIMO GIORNO | 03 GENNAIO 2018 | TIRANA

Il primo giorno lo passeremo a Tirana; attenderemo l’arrivo di tutti i partecipanti e, una volta effettuate le sistemazioni in hotel, inizieremo la visita alla città.

Visiteremo i punti più interessanti del centro come Pazari i Ri, il vecchio quartiere del mercato rinnovato da alcuni mesi e diventato presto una delle zone più frequentate della città, Bunk’art 2, il bunker governativo che durante il periodo comunista ospitava il ministero degli affari interni e che è stato di recente trasformato in un museo dall’elevato impatto emotivo, l’immensa Piazza Skanderbeg con la Moschea, il Palazzo della Cultura, la statua dell’Eroe a cavallo, il Museo di Storia Nazionale e la Torre dell’Orologio.

Ci sposteremo a piedi poichè il centro di Tirana è concentrato in un’area relativamente piccola e soprattutto perché, a mio parere, è il modo migliore per visitarla e farne una prima conoscenza.

Dopo avere consumato un’ottima cena a base di piatti tipici della tradizione di Tirana, ci sposteremo nel Blloku, il quartiere famoso per i locali e la vita notturna dove, durante il regime, vivevano solo i più alti funzionari del governo e il cui accesso era vietato ai civili.

Per non arrivare impreparati, vi consiglio la mia Guida di Tirana gratuita e interattiva.

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail, la riceverai subito! *

Guida gratuita di Tirana, guida alla capitale d'Albania gratuita e interattiva da scaricare

[email-download-link namefield=”YES” id=”1″]

SECONDO GIORNO | 04 GENNAIO 2018 | KORCA

Sveglia relativamente presto, colazione in hotel e partenza per Korça.

Lo spostamento durerà circa 4 ore comprensive di pausa per il pranzo; percorreremo un tratto di autostrada fino a raggiungere Elbasan, dopodichè si continuerà sulla statale costeggiando il fiume Shkumbini fino ad arrivare al lago di Ohrid, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per il suo particolare interesse naturalistico. Una volta lasciato il lago e la città di Pogradec che si affaccia sull’estremo sud delle sue sponde, rimarranno solo 40 km per raggiungere Korça dove arriveremo nelle prime ore del pomeriggio.

Ci sistemeremo in hotel e poi approfitteremo del resto della giornata per visitare la città a partire dall’immensa Cattedrale della Resurrezione, la più grande cattedrale ortodossa di tutta la nazione, bellissima sia fuori che nel suo interno. Proseguiremo sul viale pedonale, Bulevard Shen Gjergji fermandoci in un locale molto caratteristico per scaldarci con un fumante e delicato te di montagna.

Dalla fine del Bulevard raggiungeremo Pazar I Korçes, l’area del mercato antico che è stata completamente restaurata dopo anni di disuso e che oggi viene utilizzata per le feste più importanti come la Festa della Birra. Qui ci accomoderemo in uno dei tanti ristoranti e ordineremo i piatti tipici di Korça (sappiate che la cucina korçara è la più buona di tutta l’Albania!).

TERZO GIORNO | 05 gennaio 2018 | DARDHE

Sveglia presto, colazione in hotel e partenza per Dardhë.

Dardhë è un delizioso villaggio di montagna che si trova a 20 km da Korça, sebbene ci voglia solo poco più di mezz’ora di auto per arrivarci, è meglio essere lì in mattinata in modo da avere davanti tutta la giornata. La strada per arrivare al villaggio è stretta, dissestata in alcuni tratti e piena di curve quindi consiglio vivamente a chi soffre di mal d’auto di premunirsi di un rimedio efficace, tuttavia è anche una delle strade con il panorama più bello che ho visto in Albania e credo che con la neve lo sarà ancora di più!

Epifania in montagna in Albania | panorama che si vede quando si raggiunge Dardhë, strada di montagna con una vista spettacolare

A Dardhë ci sistemeremo in diverse guest house che consentiranno di entrare in contatto con le persone del posto, con i loro costumi e le loro tradizioni. Potrà capitare di non riuscire a capirsi con la lingua; qui a differenza di altre città, sono tante le persone che parlano e capiscono solo l’albanese, ma questo non costituirà un problema, la loro accoglienza sarà in grado di superare ogni intralcio linguistico.

Dardhë è altresì l’unico posto in tutta l’Albania dove è presente un impianto sciistico funzionante e molto frequentato ed è lì che passeremo il resto della mattinata fino alle prime ore del pomeriggio pranzando sulle piste. Attrezzatura da sci, skypass e maestro saranno a disposizione di chi vorrà divertirsi facendo qualche discesa sulle piste, in alternativa si potrà restare nei pressi dell’impianto o al villaggio.

Ma la vera anima di Dardhë si manifesterà di sera quando dalla locanda del villaggio inizieranno a udirsi le note della musica popolare e si sentiranno i profumi della deliziosa cucina di Ilir. É qui infatti che passeremo la nostra serata in allegria senza dimenticarci di degustare dell’ottima raki prodotta a fine estate dagli abitanti del villaggio.

QUARTO GIORNO | 06 gennaio 2018 | DURAZZO

É arrivata l’Epifania e la tradizione vuole che a Dardhë una croce venga gettata nell’acqua gelata e i giovani più impavidi del villaggio si tuffino sfidandosi nel recuperarla. Un rituale preso dalla religione ortodossa svolto però con un simbolo e in una data cristiana; testimonianza del passaggio di religioni e culture che durante i secoli hanno lasciato ognuno la propria impronta.

Assisteremo al rituale e poi saluteremo Dardhë e la sua straordinaria accoglienza. Ci dirigeremo verso Durazzo ripercorrendo la stessa strada dell’andata e facendo sosta ad Elbasan, città dal grande valore storico e culturale, per visitare i resti della fortezza bizantina e la città antica.

Giunti a Durazzo ci sistemeremo in hotel e sarà il mare il nostro nuovo panorama anche durante la cena a base di pesce fresco.

Epifania in montagna in Albania | Tramonto sul mare di Durazzo, lungomare di Durazzo, pontile davanti all'hotel Aragosta

QUINTO GIORNO | 07 gennaio 2018

Rientro in Italia; colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto o al porto negli orari stabiliti.

Siamo giunti alla fine di questo tour, solo a parlarne mi sento già carica di entusiasmo e non vedo l’ora di partire.

Abbiamo scelto di proporre questo itinerario per l’Epifania per approfittare dell’atmosfera magica delle festività natalizie ma sarà presente nelle nostre proposte di viaggio durante tutto l’anno e, data l’unicità, sarà un po’ il nostro cavallo di battaglia che vestiremo in modo differente per ogni stagione, assicurando ogni volta un elevato contenuto emotivo!

SCARICA IL PROGRAMMA

Rimani aggiornato su tutte le nostre proposte di viaggio!



*leggi qui l’informativa per il trattamento dei dati personali

Commenti

commenti